Direttore Artistico

Paolo Mazza

M° PAOLO MAZZA (Italia)        Direttore Artistico

Paolo Mazza, Direttore d’orchestra e Compositore specializzato particolarmente nella Letteratura per Fiati.
Inizia i suoi studi all’Istituto di Alta Formazione Artistica “N.Paganini” di Genova nelle discipline di Trombone ed in seguito anche Percussioni e Musica Antica, ha studiato Direzione d’Orchestra e Composizione in Italia e all’estero.

Nel 2001 consegue il “Certificate of Conducting” in un Master di Alto Perfezionamento presso la “University of Southern Mississippi” (Hattiesburg/Mississippi - USA).
Ha diretto molteplici formazioni, collabora con varie orchestre sinfoniche ed enti lirici del panorama europeo per l’allestimento di opere liriche e repertorio sinfonico ed insegna Direzione d’Orchestra tenendo corsi per direttori in molte parti d’Italia anche sotto il patrocinio di varie associazioni italiane ed europee.

Ha diretto dal 2015 al 2017 la Fanfara del “Gruppo Storico Carabinieri Reali 1883” da lui creata a Torino, ha creato nel 2016 la Giovanile Orchestra di Fiati regionale Ligure, ha diretto dal 2010 al 2015 la Fanfara Nazionale della “Croce Rossa Italiana” di stanza a Torino da lui creata ed ha ricevuto la Benemerenza di Prima Classe con Medaglia d'Oro per meriti artistici dalla Croce Rossa Italiana, dal 1986 al 2015 ha diretto la società Filarmonica di S.Stefano d’Aveto, nel 2010 la Banda Provinciale Giovanile di Torino per Anbima, Associazione Nazionale Italiana nella quale ha ricoperto il ruolo di vicepresidente nazionale della Consulta Artistica.
Tra i programmi diverse prime esecuzioni assolute o italiane di autori contemporanei che si sono dedicati alla musica per fiati (Copland, Reed, Dello Joio, Husa, Grainger, Ticheli), ma anche musica per grandi ensembles (Stravinsky, Ligeti, Donatoni, Hartley), come pure trascrizioni di musica operistica o sinfonica (Mozart, Verdi, Rossini, Prokofiev, Bernstein ecc.).
Sono 14 in totale i CD registrati per case discografiche estere ed italiane, anche trasmessi da stazioni radio in Europa.

Ha diretto fino ad oggi oltre 800 concerti, 21 orchestre di fiati in 8 paesi del mondo.
È richiesto quale membro di Giurie, per concorsi musicali bandistici, musicali e corali nazionali ed internazionali.
Come compositore è autore di musiche di scena e brani originali per Orchestra, Banda e per Coro, oltre a molteplici lavori di arrangiamento e trascrizioni per vari ensemble, pubblicati da diverse Case Editrici italiane ed estere; alcuni suoi lavori hanno ottenuto premi in concorsi nazionali ed internazionali e sono incisi su vari CD.

Nel 2011 le sue composizioni “Servan”, “Gibilrossa” e “Piume d’Aquila” sono state inserite nel Cartellone dei Concerti di MiTo; nello stesso anno è stato invitato a ritirare un Premio a lui assegnato per le sue composizioni dall’Orchestra “Hector Berlioz” di Tolone (Francia) in occasione del “Festival Italienn” che si è tenuto presso il Circle du Marin della Marina Militare Francese. Dal 2018 è membro effettivo di DIBA (Direttori di Banda Associati) della quale fa parte come membro effettivo di varie commissioni di studio.
Nel 2018 un suo brano vince la Bronze Medal al “Global Music Award” in California (USA).
È autore del libro “Manuale del Capobanda” sulla figura del vicemaestro, pubblicato da Edizioni Musicali Boario, e del libero saggio “Pensieri banderecci”, pubblicato da Edizioni Com.Tur.